Rapporto qualità prezzo? L’unica strada possibile. Ormai è facile fare le cose bene coi soldi,  ma farle benissimo con poche risorse di questi tempi è veramente difficile. E per questo che amo questo BereBene, perché durante la conferenza stampa ho visto le facce soddisfatte dei produttori, di chi dentro al vino ci mette l’anima, di chi in quelle produzioni anche piccole vede il miracolo. Quando andavamo a prendere il vino in Borgogna con Guide Hachette alla mano, sceglievamo sempre piccoli produttori e i loro Coup de Coeur, dove il rapporto qualità prezzo era tutto. Ogni cantina era una storia di famiglia, e ogni vino era il succo di quella storia. E fra tutte queste storie di vino, ne ho scelta una, ed è a questa che voglio dare il voto di Gorgelous. Ma questo è un altra storia. Ops, un altro post.

Value price? The only possible way. It is always easy to make good things with money, but make them well with few resources is really hard. That’s why I love this BereBene, because during the press conference I saw the faces of those producers, who put their souls into the wine, who see even in a small production a big miracle. When we went to get the wine in Burgundy with the Guide Hachette in hand, we chose more small producers and their Coup de Coeur, big value with small prices. Each winery was a family history, and every wine was the gist of that story. And among all these stories, I have chosen one, and I want to give the Gorgelous Award to one of them. But this is another story. Ops, another post.

Photo by Gorgelous.

Pin on PinterestShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on LinkedInEmail this to someoneShare on Google+