Gorgelous Interview. Antonio Monda.

0 Posted by - aprile 2, 2012 - Interviews, Places

Antonio Monda, scrittore e giornalista, scrive per la Repubblica ed è docente presso la New York University. Il suo primo libro sul cinema americano, La Magnifica Illusione, ha vinto nel 2003 L’Efebo D’oro come miglior testo sul cinema.  Ha ideato e dirige un festival letterario -  Le conversazioni – che si tiene ogni anno a Capri e a New York.

Vive a New York da diciotto anni. Nella sua casa di Manhattan si ritrovano tutti i personaggi più importanti della cultura newyorkese. I suoi libri sono tradotti in numerosi paesi e L’america non esiste è il suo ultimo romanzo.

• Gorgelous Project

Ho dedicato gli ultimi tre anni al mio ultimo libro, L’America non esiste, che è un atto d’amore per la città in cui vivo, che è New York.

• Gorgelous Place

New York. E poi Capri.

• Gorgelous Art

I quadri di L’america non esiste. E quelli di Hopper. Nel romanzo cito esplicitamente “La Primavera”; senza nominarlo “New York movie” e descrivo un ambiente esattamente come “Nighthawks”.

• Gorgelous Person/Incontro

Al di là di mia moglie ovviamente…

Isaac Bashevis Singer, uno dei più grandi scrittori del novecento. Ho imparato molto da lui, e sto imparando ancora adesso.

• Gorgelous Taste

La mozzarella di Bufala. Anche se qui non è mai fresca come in Italia.

• Gorgelous Memory

Quei pomeriggi con i miei fratelli cugini a Lorica nella Sila.

• Gorgelous Moment

Nell’ottobre del 1979, la prima volta che sono arrivato a New York. Era pomeriggio tardi, c’era ancora la luce del sole che tramontava, le luci della città erano già accese. In quel preciso momento mi sono reso conto che quello era luogo dove avrei vissuto.

• Gorgelous Dream

Una vecchiaia serena in costiera amalfitana.

• This is gorgelous! (quello che ha fatto un altro e avresti voluto aver fatto tu. ndr)

Il Guggenheim di New York. E i quadri di Botticelli.

• Very personal.

Gershwin.

…………………………………………………………………………………

Antonio Monda, writer and journalist, writes for La Repubblica, and teaches in the Film Department at New York University. His first book on American Cinema, The Magnificent Illusion, won the 2003 Golden Efebo  as the best book on cinema. He created and directs a literary festival – Conversations – which is held every year in Capri and New York.

He has been living in New York for 18t years. At his large table, in his Manhattan apartment, meets the creme of New York cultural. His book are translated in several languages. L’america non esiste is his latest book,

• Gorgelous Project

I spent the last three years on my latest book, America does not exist, that is an act of love for the city where I live, New York.

• Gorgelous Place

New York. And then Capri.

• Gorgelous Art

Botticelli’s paintings. And Hopper’s. In the book I mention explicitely “La Primavera” and, without naming it “New York movie” . And a location that I describe is exactly “Nighthawk”.

• Gorgelous Person/Encounter

Beyond my wife of course …

Isaac Bashevis Singer, one of the greatest writers of last century, I learned a lot from him, and I’m still learning.

• Gorgelous Taste

Mozzarella di Bufala. Although here is not as fresh as in Italy.

• Gorgelous Memory

Those afternoons with my brothers and cousins in Lorica in the Sila mountains.

• Gorgelous Moment

In October 1979, my first time in New York. It was late afternoon, there was still the light of the setting sun, the city lights were already lit. In that precise moment I realized that this was the place where I would have lived.

• Gorgelous Dream

A peaceful old age in Costiera Amalfitana.

• This is gorgelous! (a project that somebody else did, and you wish you’ve done, ed)

The Guggenheim in New York. And Botticelli’s paintings.

• Very personal

Gershwin.

PinterestFacebookTwittertumblrLinkedInEmailGoogle+StumbleUpon