In principio erat cibus.

In principio erat cibus.
Pin on PinterestShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on LinkedInEmail this to someoneShare on Google+Share on StumbleUpon

 

Stavasi sul ramo l’usigniuola, e l’usigniuoli suoi piccini d’entro del nido vociavan reclamando il desinare.

Transitavano colà dimolti vermi, e lombrichi, e larve d’ogni sorta. I corvi gracchianti ne facevano man bassa: ma l’usigniuola non moveva l’ali, non pareva por mente alla bisogna. Era alle viste un ciriegio in fiore. Di bianca e celestial bellezza, ma sol di gemme cardo. E venuta stagione, che i fiori in frutto alfin converse, ecco che spiccò il volo l’usigniuola, e le ciriegie al nido vermiglie e zuccherine ai pargoli portò. Che crebbero cantando, e di qual voce.

La favola ne insegna: che mangiar vermi sfama, ma la bellezza nutre.

Carlo Emilio Esopi

www.renatocerisola.com

 

 

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>