Quanto mi piace questo progetto. Oggi leggendo il post mi sono imbattuta in moviesincolor “A blog featuring stills from films and their corresponding color palettes.

A tool to promote learning and inspiration. Updated daily.”, Mi piace l’idea che sia uno strumento che promuova l’apprendimento e l’ispirazione. Io ho una grandissima sensibilità per i colori, guardo ogni giorno la realtà attraverso una palette ampissima. I colori indistinti mi infastidiscono, quei colori che non sanno bene cosa vogliono essere. Poi i colori che gridano vendetta, quelli che si accompagnano l’un l’altro con leggiadria, quelli a cui non avevi mai pensato e quelli che non ti sai vedere addosso, quelli che vorresti mettere ma che tieni nell’armadio perché non osi veramente, quelli che ami in segreto ma non lo puoi dire, quelli che ti metti per compensare la tua fragilità, come fossero una maschera. Io ho visto un cane di un grigio meraviglioso. Devo ammetterlo vorrei un cane di quel grigio (ma è un’eresia lo so avere un cane per il colore, non è superficialità, e che potrei amarlo già solo per quello).

Venendo ai film e al telecinema in tanti anni di pubblicità ho lavorato con direttori di fotografia bravissimi e soprattutto con Adriano Mestroni, il più grande colorist che abbia mai incontrato. E’ riuscito a trasformare e a dare personalità a immagini che non l’avevano. Bello vederlo lavorare. Per guardare le schede e i credit di queste foto moviesincolor.

tumblr_mmf2zekiOo1s6aghro1_1280 tumblr_mmf35b99wR1s6aghro1_1280 tumblr_mmimebjcFf1s6aghro1_1280 tumblr_mm4qsfgs1d1s6aghro1_1280 tumblr_mm3wmtvT8C1s6aghro1_1280 tumblr_mmf2qkRv6j1s6aghro1_1280

Pin on PinterestShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on LinkedInEmail this to someoneShare on Google+