Ed eccoci qui, dopo 11 grandi abbuffate è tempo di mettersi a dieta. È stata una bella mangiata, per noi. E speriamo che lo sia stata anche per te.

“Senti ‘n po’ se te piace?”

 A stecchetto ▶ custom player

A stecchetto

Oddio, ma gguarda quì che rrotoletto!
Ma che è sta panza? da nd’ è ‘scita?
Jeri sò annato a dormì co’r punto vita
e mmé sò svejiato cò sta trippa, poveretto.

Me devo mette subbito a stecchetto
ch’oramai me fà ddù ggiri er girovita,
bastaccosì! m’ho da dà ‘na dimagrita!
che pure sto carzone me va stretto.

Da domani ‘n po’ de sport e vita sana,
magno poco a pranzo, e ddemeno a ccena,
fò l’addominali sette ggiorni a settimana.

Solo a dillo m’è venuto ‘n brivido a la schiena..
Famm’ annà a magnà ‘na parmiggiana!
Che se devi dimagrì, mejo fallo a panza piena.

 

Sonetto di Filippo Santi
Musica di Riccardo Cimino
Legge Marco Carnevale
Suonano Riccardo Cimino e Alessandro Sciortino

……………………………………………………………………………………………………

A-stecchetto

 

Pin on PinterestShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on LinkedInEmail this to someoneShare on Google+