pescatrice-ricetta

Finalmente anche le ricette di Claudia Bartoli tirano fuori l’anima nera che ci piace tanto, dove essere un po’ gorgelous significa ribellarsi anche a tanti cliché di glamour bello e buono, a quella dose zuccherina di compiacimento estetico oltre che palatale. E quindi dopo mesi di vegetali esteticamente appaganti, ricette dell’amore, discorsi di intenzioni e di coccole, ecco la lotta alla Kill Bill fra la rana pescatrice e il cuoco, verso un destino splatter della rana fatta a pezzi nel ragù, come nel bellissimo film di Tarantino.
E alla fine, si gusta la vendetta, quella vera. E per sapere che sapore ha, provateci…

Pin on PinterestShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on LinkedInEmail this to someoneShare on Google+