Il colpevole non era lei. L’arma del delitto non era un coltello rosa. Il morto non era un pollo. Comunque in questa storia c’era uno chef, c’era un panino e un sacco di supposizioni a vanvera. Allora,  sono andata ad una cena con delitto e prima o poi doveva succedere. Quella storia che ti ritrovi lì a casa con delle persone che non conosci, arrivano gli attori e s’indaga fra il serio e il faceto.

I gialli sono la mia passione, Montalbano, Sherlock Holmes, Jessica Fletcher, Carofiglio e Camilleri, Agatha Christie e tutto quello che danno in tv, sul canale Crime di Sky. Insomma sono avvezza ai gialli. Ma ieri no, accidenti non ne ho azzeccata una. Una squadra di sconosciuti uniti dal filo sottile di un cartellino appeso al collo con scritto Nero Wolfe. Certo se Nero Wolfe avesse avuto il nostro talento, probabilmente non avrei neanche trovato questa foto su internet. Il bello è che, come nelle barzellette, invece di un inglese, un tedesco e uno scozzese, c’era l’avvocato, lo psicologo, il giornalista e il dottore, e tutti cercavamo con grande solerzia di prendere appunti, ognuno con l’abitudine e l’approccio del suo lavoro (la calligrafia del dottore infatti lasciava capire ben poco…). Ogni indizio che arrivava mi faceva pensare a come sarebbe stato meglio se avessi fatto la grafica io.  E come avrei cucinato piatti a tema con la storia….sarebbe stato proprio un progetto perfetto per Gorgelous.

Insomma un sacco di neuroni sprecati così, abbiamo non solo sbagliato mira, ma eravamo anche un po’ fieri di esserci arrivati… Comunque carino, persone carine, ma in quanto a gialli… forse è meglio che ripassi. Jessica Fletcher, vieni, dammi ripetizioni..

……………………………………………………………………………………………………………………………………………..

The culprit was not her. The murder weapon was not a pink knife. The dead man was not a chicken. However in this story there was a chef, a sandwich and a lot of random ideas. Then, I went to a dinner with murder and it had to happen sooner or later. That story that you find yourself in a house with people you do not know, actors come, tell of a crime and you’ve to guess who is the murderer.

Detective stories are my passion, Montalbano, Sherlock Holmes, Jessica Fletcher, Carofiglio and Camilleri, Agatha Christie and everything that’s on TV, on SkyChannel Crime. So I always guess what’s happened. But yesterday, no, hell no I didn’t. A team of strangers united in a team called Nero Wolfe. Of course if Nero Wolfe had our talent, I probably would not even find this photo on the web. The beauty is that, as in jokes, instead of an Englishman, a German and a Scottish, there were a lawyer, a psychologist, a journalist and a doctor, and we all tried to take notes with great diligence, each with the approach of his work (the handwriting of the doctor in fact difficult to understand…). Each clue that came made ​​me think about how it would be better if I did the graphics myself. And if it was me who cooked I’d probably have done all the dishes with a crime approach…. it was just a perfect project for Gorgelous.

So a lot of wasted neurons, we were wrong, but even a little proud to have got the solution… However, nice evening, nice people, but as for detective stories … maybe it’s better to study more… Jessica Fletcher, come, give me private lessons…